Guida Roulette

Guida roulette! Guida roulette è divertimento e brividi

Categoria ‘Regole gioco casino’

Postato da admin Il aprile – 22 – 2013

roulette elettronica del casino Bernardin

Le roulette elettroniche sono amatissime dagli americani al punto che entrano in casinò terrestre e cominciano a giocare alle roulette elettroniche o al baccarat o ad altri giochi che potrebbero avere anche nella versione fisica. Si tratta di un cambiamento di tendenza che sta interessando non solo l’America ma anche la nostra vecchia Europa. Sarà per moda o per curiosità o addirittura una questione tutta legata alla sicurezza, fatto è che le roulette elettroniche sono una bomba, una moda che passa di mano in mano, di testa in testa, di puntata in puntata. Il giocatore sta cercando un’altra strada interessante, che non può esaurirsi nella semplice giocata singola ma che forse rientra all’interno di un progetto ben più vasto : si vince di più, sono possibili più giocate o addirittura si può passare da un gioco all’altro, e qui parliamo di video slot, senza timore di perdere tempo. E’ la novità il vero motore dei casinò terrestri e chi non si adegua è fuori. Sicuramente ci sarà un’inversione di tendenza anche nei casinò nostrani, che già stanno ragionando in questo senso. Sicuramente le roulette elettroniche spopoleranno anche dal vivo e daranno un nuovo percorso al mercato del gambling.

Postato da admin Il marzo – 9 – 2013

Ci sono alcuni tipi di puntata che devono essere conosciute in modo tale da poter avere un ampio ventaglio di possibilità per puntata. La roulette è, quindi, un gioco che fa prigionieri se non si gioca nel giusto modo. Innanzitutto c’è la puntata En Plein, dove si punta su un singolo numero e il banco va a pagare trentacinque volte la posta. Il cavallo sono due numeri consecutivi sul tavolo verde mentre, invece, per terzina si intendono tre numeri sulla stessa riga. Altri tipi di puntata sono il quadrato, cioè quattro numeri vicini, la sestina, la dozzina – dove si possono scegliere tre dozzine di numeri – mentre in colonna si selezionano tre colonne di dodici numeri. Poi c’è la puntata semplice, molto famosa nel gioco della roulette, dove possiamo scommettere sul rosso o sul nero, sul pari o sul dispari, sul basso o sull’alto. La puntata semplice fa vincere semplicemente la posta, null’altro, quindi se volete rischiare, vi conviene puntare su di un singolo numero.

Postato da admin Il marzo – 5 – 2013

Il tavolo della roulette è fatto in un modo particolare, quindi non allarmatevi se esce un numero e voi avete il conseguente. Il tavolo della roulette è fatto in modo che anche due numeri contigui siano distanti. Quindi inutile vedere sempre i numeri sulla tabella ma cominciate a fare statistiche su quel che vi capita. Non pensate mai di puntare soldi ma fiches e gettoni e, stabilito il prezzo, gestite la vostra cassa in base ai tanti pezzi che avete e non riferitevi al loro valore. Non fermatevi davanti al numero di pezzi da mettere sul tavolo della roulette ma fate sempre delle puntate vincenti senza pensare sempre a quanti soldi ci sono dietro le fiches. Dovete vincere, questo deve essere il vostro obiettivo al tavolo della roulette e vincere non è difficile. Se state vincendo tanto, dopo un po’ fermatevi e non andate oltre, se state perdendo, fermatevi dopo una serie di sette puntate e non andate oltre perché sicuramente siete andati già oltre il vostro bankroll. Il tavolo della roulette non deve spaventarvi ma deve essere per voi uno stimolo.

Postato da admin Il marzo – 4 – 2013

Il payout di una roulette non è molto diverso se mettiamo a confronto un casinò online con uno terrestre. Il payout di una roulette può essere arricchito però delle promozioni che un casinò può offrire e che possono, in un certo senso, dare nuovo impulso alle giocate di un giocatore. Molto importante è, infatti, il modo in cui si fa la puntata, la selezione dei numeri, il tipo di tattica adottata. Se vogliamo, allora, avere tutto il payout, dobbiamo riuscire anche ad avere una strategia giusta, in modo da non lasciare nulla al caso. L’aspetto fatalista, infatti, pur se preponderante in un gioco come la roulette, non va a intaccare il payout, che è e resta quello dall’inizio alla fine. Come prestare attenzione e, al tempo stesso, vincere? Basta avere un bankroll iniziale, prestabilito, e non superarlo mai. Inoltre dovete stabilire sin dall’inizio il numero di ore che volete dedicare al vostro gioco preferito. Dovete, quindi, calcolare il numero di ore in relazione al bankroll di riferimento. Solo così riuscirete ad avere un punto sulla situazione. Il payout di una roulette è importante ma fino a un certo punto.

Postato da admin Il febbraio – 23 – 2013

Spesso i giocatori si trovano in netta difficoltà quando si trovano dinanzi al gioco della roulette ed ecco la fair roulette a venire in soccorso. La variante fair della roulette è un’ottima trovata per far avvicinare tutti alla roulette senza timore perché a volte un giocatore può essere intimorito proprio dalle puntate più complesse, come la call bets. Invece con la fair roulette tutto questo si può accantonare dato che è possibile puntare solo su chances semplici, gruppi di numeri ma non fare puntate strategiche complesse. Quindi se si gioca a questa variante, bisogna dapprima vedere la tabella con le puntate possibili, dopodiché cominciare a puntare. In realtà, potrete farlo col rosso, il nero, gli alti, i bassi ma anche i pari e dispari. Anche per la fair roulette, i gettoni sono colorati diversamente a seconda del giocatore in modo da facilitare l’individuazione del player che sta effettuando la puntata. Se esce lo zero, la fair roulette fa perdere, nel caso di chance semplici, la metà del valore della puntata che viene, però, rimessa in circolo alla volta successiva.

Postato da admin Il febbraio – 17 – 2013

Trente et quarante non è una formula magica ma un gioco di carte molto frequentato nei casino. Nel trente et quarante il mazziere è il banco e distribuisce le carte ai giocatori che puntano scegliendo tra varie combinazioni (nero, rosso, colore, inverso).
All’annuncio “rien ne va plus”, il croupier dà le carte mentre a “trente et quarante” gira una prima carta che poggia sul tavolo scoperta, poi una seconda sempre scoperta e via dicendo fino ad arrivare a un valore superiore a trenta. Come avviene la somma? Le carte fino al nove conservano il proprio valore nominale mentre le carte figurate e i dieci valgono dieci.
Una volta disposte le due file (la prima fila è chiamata “nero” mentre la seconda “rossa”) di carte dal mazziere, si paga il vincitore. E come viene decretato? Praticamente si osserva quale delle due file si avvicina al 31, cioè vince la fila col punteggio più basso. Per capire chi vince tra colore e inverso si controlla il colore della prima carta del nero e se risulta essere lo stesso della fila vincente allora paga “colore”, diversamente a vincere è “inverso”.
E se le due file abbiano totalizzato entrambe 31 punti? In tal caso, le giocate vengono imprigionate e vengono sbloccate non appena il giocatore vincerà la mano successiva. Se, invece, le due file danno 31 per tre volte successive, il giocatore perde la puntata.

Postato da admin Il febbraio – 4 – 2013

Avere un sistema roulette in tasca sicuro e garantito significa già avere in tasca gran parte del risultato. Perché un sistema per roulette sicuro può essere utile per farvi portare a casa vittorie incomparabili. Non c’è bisogno di un calcolo matematico per farvi capire che la matematica con la roulette non c’entra assolutamente nulla. Perché la roulette è un gioco aleatorio e un sistema buono può essere utile solo per abbassare la componente di aleatorietà. Ora, che volete cancellare i numeri segnati su di un foglio o aggiungere un’unità alla vostra puntata in base al sistema di roulette adottato non cambia niente ma cambia sicuramente l’approccio. Dovete trovare una ragione seria per adoperare proprio quel sistema e non un altro. Solo così la roulette non vi deluderà, tutto il resto viene da sé. Però, attenzione, nemmeno è giusto continuare sempre e solo con lo stesso sistema anche se la roulette non paga. Cercate, quindi, di ragionare su tutte le variabili in atto e poi fare una scelta.

Postato da admin Il novembre – 30 – 2012

Il gioco del Craps è un gioco che proviene dall’Inghilterra, inizialmente giocato coi dadi. Erano i crociati a giocare a Craps, dopodiché trovò una sua diffusione anche in Francia mentre durante la seconda guerra mondiale riempiva il tempo libero dei soldati.  Più giocatori giocano contro il banco. Il casino, in ogni modo, ottiene diverse vincite per ogni scommessa, il giocatore, dal canto suo, deve gettare i dadi e può scommettere apponendo una fiche sulle sezioni della scheda.  C’è anche la possibilità di giocare a craps senza gettare i dadi e questa opzione è possibile solo se il pulsante del dealer è su “on”. Quando è così, significa che il punto è stato stabilito, così i giocatori possono scommettere. Quando avvengono i pagamenti? Solitamente tra un rotolamento dei dadi e l’altro, si paga e si fa raccolta delle scommesse perdenti. Dopodiché si può procedere nuovamente alla scommessa. C’è una figura, definita “uomo stick” che è colui che monitora l’azione sul tavolo e stabilisce quando assegnare al tiratore i dadi da lanciare. Dopo quest’operazione, non è più permessa alcuna puntata. Ogni giocatore pone i soldi sul tavolo, in bella vista, in modo da poter essere esaminato dalle telecamere di sicurezza.

 

Postato da admin Il novembre – 26 – 2012

Il baccarat è un gioco molto semplice ed è distribuito in modo tale da avere quattordici posizioni numerate da 1 a 15, eccezion fatta per il 13 che viene considerato come un numero sfortunato. Nel baccarat ciascuna posizione ha tre aree dove andare a collocare le puntate in corrispondenza del numero. Disposti al centro del tavolo, i mazzieri controllano i giocatori che si trovano sul proprio lato. Il gioco comincia con una persona che chiama le carte dopo la loro distribuzione fatta, però, dai giocatori stessi. Il baccarat non va studiato ma fa in modo che il giocatore riesca ad apprenderne i segreti sul campo, a contatto con altri players.  E’ una sfida col banco e si ha sempre la possibilità di puntare sia sul dealer che sul giocatore. Quindi, carte alla mano, bisogna tendere quanto più al nove senza mai totalizzare un numero più alto dello stesso valore dato che, quando player e banco hanno un valore di 10 o maggiore, si vedono togliere un 10 al totale della loro somma. Le carte nel baccarat hanno questo valore : 1 è l’asso, da 2 a 9 mentre dal 10 al re è zero. Se prendiamo, quindi, come esempio, una mano composta da 4-Q, vediamo che questa totalizza come punteggio 4, da 4+0. Mentre un 3 e un 7 fanno un 10. Seguiteci ancora sul nostro blog per scoprire consigli e trucchi che vi saranno utili in questo gioco.

 

 

 

 

Postato da admin Il ottobre – 2 – 2012

Molti cercano ostinatamente un modo per effettuare puntate vincenti alla roulette, puntate che possano garantire quei tre numeri vincenti che cambiano la giornata di ogni giocatore. Tutto questo è possibile ma bisogna conoscere bene la roulette dove si sta puntando. E’ naturale, quindi, soprattutto per chi vuole vincere sicuro, cercarsi una roulette europea con il margine della casa più basso. Una volta fatta questa scelta, bisogna sfruttare l’opzione surrender e la regola dell’ en prison. L’opzione surrender consiste nel piazzare scommesse esterne. Se la pallina si ferma sullo zero, perdete solo metà della vostra puntata. Questo perché con la puntata esterna si è pagati 1 a 1, quindi si vince e si perde meno. Invece la regola dell’ “en prison” consiste nella classica scommessa alla pari. Se la pallina si ferma sullo zero, la puntata va “en prison”, cioè “in prigione”, viene congelata e solo nella girata successiva si deciderà la sua sorte. Se va sul numero che avete scelto inizialmente, vi verrà restituita, diversamente, perdete. Sembrerà strano ma grazie a queste regole, riuscirete a effettuare puntate vincenti al tavolo. C’è meno azzardo ma c’è più possibilità di non perdere tanti soldi.